Bitcoin Mining, diventare miner conviene?

Bitcoin Mining e miner

Quando ho sentito parlare per la prima volta di minare Bitcoin, con storie di ragazzini miner poco più che adolescenti diventati milionari grazie alla criptomoneta, il primo pensiero che mi è venuto è stato: “cavoli, se veramente basta un computer per generare denaro, voglio salire sulla barca!“.
Ma purtroppo come starai immaginando, la vera storia è un’altra: non è, o meglio non è più così semplice diventare ricchi grazie al bitcoin mining.

Cos’è il bitcoin mining e come funziona il mining

Se ti sei interessato a questo articolo, molto probabilmente sai già all’incirca cos’è il Bitcoin, se però così non fosse, proverò a darne una definizione il più semplice possibile:

Bitcoin è un software innanzitutto, con licenza è open source, creato da un informatico che si fa chiamare Satoshi Nakamoto e la cui identità è rimasta segreta a lungo, fino al maggio 2016 quando Craig Steven Wright ha dichiarato pubblicamente di essere il creatore di Bitcoin. (ecco l’articolo dell’Economist sul padre dei bitcoin).

Il software creato da Nakamoto (col quale è possibile fare il bitcoin mining) è basato su 2 concetti principali: il peer-to-peer e la crittografia.
Scopo del software Bitcoin è quello di generare una sorta di “libro contabile” virtuale e distribuito fra tutti i miner, che verifica e tiene traccia di tutte le transazioni eseguite tramite la cripto-moneta virtuale, evitando così false transazioni e le cosiddette “doppie spese” (double spending).

Minare bitcoin, o bitcoin mining, significa partecipare a questo enorme database distribuito mettendo a disposizione la potenza di calcolo del nostro computer o di un altro dispositivo dotato di processore in grado di eseguire calcoli complessi (hashing).

Il bitcoin mining conviene?

Miners, in inglese minatori
Il termine miners, dall’inglese minatori, allude al processo di estrarre nuovi bitcoin.

Il motivo per cui una comunità sempre crescente ha deciso di partecipare al progetto Bitcoin predisponendo i propri PC per il mining dei bitcoin, è molto semplice: ogni volta che una transazione va a buon fine grazie al lavoro dei miners, questi vengono ricompensati con Bitcoin nuovi di zecca!

Bitcoin gratis, direte voi.
In realtà sono tutt’altro che gratis (per avere bitcoin gratis potete usare i faucet btc), il mining dei bitcoin oggi si effettua con calcoli di enorme complessità, ed un semplice PC domestico, per quanto potente e dotato di una buona scheda grafica, è in grado di eseguire una piccolissima parte del lavoro necessario in un tempo decisamente lungo.
Inoltre, i processori consumer, Intel i7 o AMD, e le schede grafiche per il gaming, non sono ottimizzati per questo tipo di calcolo, per cui si avrebbe un dispendio di energia elettrica ben superiore al guadagno che ne deriverebbe in Bitcoin.

Per essere chiari, ma spannometrici:

in 3 giorni di attività di mining con un PC di buon livello si potrebbero ricavare circa 0,00003 BTC… stiamo parlando di UN CENTESIMO DI EURO per 72 ore di ventola a tutta velocità! Con i costi dell’energia di oggi, non è certamente un affare.

Non mi dilungherò a parlare dei processori progettati appositamente per il bitcoin mining, gli ASIC miner, ma se siete interessati all’argomento, questo è un interessante white paper da cui partire: Analysis of Large-Scale Bitcoin Mining Operations

Per chi fosse interessato ad iniziare a minare bitcoin in casa senza fare un investimento troppo altro, su Amazon sono disponibili alcuni semplicissimi dispositivi USB:

989802_IT_X-Site-Prime-Day_728x90_2._V269543617_

Altro discorso ancora sarebbero i Mining Pool, gruppi di migliaia bitcoi miners al lavoro su piattaforme di calcolo distribuito, che rappresentano una soluzione cooperativa all’aumento esponenziale della complessità dei calcoli di hashing coinvolti dal bitcoin mining.

Ma ci sarà spazio in futuro per approfondire l’argomento. Per ora vi lascio i link a 2 dei pool di mining più famosi: antpool.com e bitfury.com

Quindi “Minare bitcoin conviene?
La risposta più immediata è NO, se non ci si dota di una strategia e degli strumenti adatti, ma con un progetto ben congegnato, si può pensare di avviare un’attività di Bitcoin mining seria e produttiva.

Se vi trovate bene con l’inglese, e per minare bitcoin è una capacità che aiuta sicuramente, potete dare un’occhiata a questo video, semplice e divertente che illustra Cos’è il Bitcoin Mining:

Se per il momento vi accontentate di racimolare qualche bitcoin gratis (questa volta veramente), vi rimando ad un paio di articoli sull’argomento:

Non diventerete ricchi ma potete prendere dimestichezza con la moneta del secolo!

it_assoc_01-02-13-computer-banner-728x90

Se vuoi ringraziare l’autore di questo sito web con un caffé o una birra puoi utilizzare questo
Indirizzo Bitcoin: 1JaYhVnCH6KvRu8sNJ7R8MTouJFcgXz1ox
Annunci

4 pensieri su “Bitcoin Mining, diventare miner conviene?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...